Un fine settimana in Alta Valle Argentina alla ricerca delle tracce di questo affascinante predatore. Prima, il sabato sera, con i racconti e le esperienze di uno dei massimi esperti nel nostro territorio, Matteo Serafini, naturalista e guida ambientale, il tutto supportato da proiezioni foto-video.

La domenica escursione con ciaspole per portarsi in quota alla ricerca delle tracce del lupo e delle sue prede.

SCHEDA TECNICA

Grado di difficoltà – EE – Escursionistica, Esperto

Dislivello – 700 mt circa

Distanza – 11 km circa

Durata: 6 ore circa

 

PROGRAMMA

1.mo stage: 

ritrovo a Realdo presso il Rifugio nel pomeriggio di sabato 2; alle 19.30 si cena:  gran risotto, zuppa ribollita di verdure e pane di Triora, dessert;  dopo cena presentazione multimedia dei programmi MY nell’area dell’Alta Valle Argentina e la presentazione di foto e video sulle caratteristiche naturalistiche della zona, in particolare sulla presenza del lupo;

pernotto

2.do stage:

colazione alle 7.30

partenza per l’escursione verso la Bassa di Sanson, ricerca delle tracce del lupo e delle sue prede nella zona Sanson-Collardente nel versante francese, ritorno al Rifugio via Sant’Antonio

pranzo, saluti e ritorno a casa a metà  pomeriggio

RIMBORSO SPESE ORGANIZZATIVE

Per l’escursione è previsto un contributo di euro 35 di cui 10 € per l’escursione e col resto possiamo organizzare insieme cena, colazione, pranzo-merenda, accoglienza.

Evento riservato ai soci MY (costo tessera euro 20,00)

INFO

Per info e prenotazioni contattare entro giovedì 31 gennaio

Matteo Serafini  +39 333 6853 041

Giampiero De Zanet +39 339 1183 146

NB: è richiesto un minimo di cinque partecipanti

______________________________

PULISCI&CAMMINA: durante le escursioni ci impegnamo a pulire il percorso: ogni cambiamento comincia da un piccolo gesto di responsabilità

Cari soci,

l’emergenza sanitaria che sta interessando il nostro paese, e non solo, ci impone scelte non semplici e non sempre condivisibili. La portata e le caratteristiche di questo nuovo agente patogeno, COVID-19, mette a dura prova la nostra percezione di libertà e responsabilità verso il prossimo. Per quanto questa influenza abbia un basso tasso di letalità, la capacità di trasmissione del virus tra persone è molto più alta di tante altre specie simili, con il risultato che nonostante l’adozione di misure più o meno restrittive nelle prossime settimane continuerà a crescere in maniera esponenziale il numero dei contagiati. Per 9 persone su 10 sarà come un'influenza. Ma per 1 su 10 sarà potenzialmente grave o molto grave. Parliamo principalmente delle fasce più deboli della nostra società, gli anziani e le persone già colpite da patologie più o meno gravi. Ragionando su grandi numeri la proporzione di persone che possono aver bisogno di essere ricoverate sarebbe superiore ai posti letto a disposizione nelle strutture dedicate. L'importante quindi non è non ammalarsi: l'importante è non ammalarsi tutti nello stesso momento, evitando il sovraccarico del nostro Sistema Sanitario Nazionale (che è uno dei migliori al mondo) e guadagnando tempo prezioso per la sintesi di un vaccino. È in quest’ottica che si misura il nostro senso civico e il grado di civiltà del nostro paese: valutando quanto siamo in grado di prenderci cura dei più deboli.

L’Associazione MY ASD ha come mission principale quella di tutelare e valorizzare il territorio ma implicitamente anche chi vive, opera e lavora nello stesso. A seguito di diversi momenti di confronto con il Consiglio Direttivo della ASD MY ma anche con i referenti provinciali e regionali UISP, a cui l’associazione è affiliata, in adempimento alle finalità statuarie e in forza al DPCM dell’8 marzo 2020, l’associazione sospende tutte le attività in calendario fino a nuove disposizioni. Pur non entrando nel merito delle specifiche disposizioni messe in atto dal Governo, dalle Regioni e dai singoli territori ci sentiamo in dovere di raccomandare a tutti i soci di limitare gli spostamenti e ottemperare alle raccomandazioni espresse dal Ministero della Salute. L’associazione MY ASD perseguendo le sue finalità continuerà a promuovere il territorio attraverso i suoi canali di comunicazione social.

#iononesco