SABATO 7 APRILE … MY CICLABILE …

La pista ciclopedonale del Parco Costiero Riviera dei Fiori è un tracciato molto suggestivo, immerso in uno splendido contesto naturale che, con un dislivello praticamente nullo, risulta essere veramente adatto a tutti.

Ufficialmente inaugurata nel 2009, la ciclabile è stata realizzata riqualificando i 24 km del percorso costiero della vecchia linea ferroviaria a binario unico, che ha servito il Ponente Ligure dal 1872 al 2001. Il tratto tra Sanremo ed Ospedaletti è stato aperto nel 2014 in occasione della 105ª Milano – Sanremo, mentre nel 2015 ha ospitato la partenza della prima tappa del Giro d’Italia.

La pista nasce a San Lorenzo al Mare, si snoda lungo la costa, attraversando ben otto comuni, per concludersi ad Ospedaletti. Lungo il suo tragitto variegato, che non lascia mai il mare, corre tra prati e campi coltivati, attraversa stradine, infilandosi direttamente nel cuore di antichi borghi marinari e facendosi proteggere dall’alto da altri, costeggia incantevoli passeggiate a mare e scavalca ponti sui torrenti, passa a fianco a splendide Chiese ed all’imponente Forte di Santa Tecla, permettendo di ammirare un bel porto antico con le caratteristiche barche dei pescatori oltre ai più moderni porti turistici con attraccati i super yachts. Il percorso, corredato da alcuni punti di ristoro, presenta l’attraversamento di due lunghe gallerie, caratteristica è quella di Capo Nero, abbellita da frasi dedicate ai momenti che hanno reso celebre la gara ciclistica della “Milano – Sanremo”.

Sabato mattina approfitteremo di questa traccia di paradiso fronte mare, per approcciarci alla didattica della guida mountain bike con semplici nozioni base.

INFO e PRENOTAZIONI
Mara Pedrazzi
Guida Ambientale Escursionistica
Cellulare e WhatsApp – 333 5824314

SCHEDA TECNICA
Percorso: a/r
Lunghezza: stabilita sul posto
Tempi – soste comprese: 3 ore ca.
Difficoltà: Facile

IMPORTANTE
Per motivi di opportunità o di forza maggiore la Guida si riserva di modificare il programma in qualsiasi momento.

DATI LOGISTICI
Ore 8.45 – Ritrovo San Lorenzo al Mare
Parking Nolo Bike
Ore 12.00 – Orario indicativo di fine giornata

CONSIGLI DELLA GUIDA MY
Abbigliamento multistrato possibilmente in tessuto tecnico già dallo strato intimo
CONSIGLIATI PANTALONCINI CON FONDELLO IMBOTTITO
Scarpe da ginnastica o trekking con caviglia libera
Zainetto con giacca antivento e scorta d’acqua
Occhiali da sole, crema solare, cappellino
Scaldacollo, guanti, mantella e ricambi
NECESSARIO ARRIVARE CON MTB
CASCO OBBLIGATORIO

CONTRIBUTO SPESE ORGANIZZATIVE
Evento riservato ai tesserati MY
Tesseramento associativo annuale € 20,00
Contributo spese organizzative € 10,00
(esclusi soci Under 18)

Possibilità di noleggio MTB e CASCO
presso il Nolo Bike di San Lorenzo

Cari soci,

l’emergenza sanitaria che sta interessando il nostro paese, e non solo, ci impone scelte non semplici e non sempre condivisibili. La portata e le caratteristiche di questo nuovo agente patogeno, COVID-19, mette a dura prova la nostra percezione di libertà e responsabilità verso il prossimo. Per quanto questa influenza abbia un basso tasso di letalità, la capacità di trasmissione del virus tra persone è molto più alta di tante altre specie simili, con il risultato che nonostante l’adozione di misure più o meno restrittive nelle prossime settimane continuerà a crescere in maniera esponenziale il numero dei contagiati. Per 9 persone su 10 sarà come un'influenza. Ma per 1 su 10 sarà potenzialmente grave o molto grave. Parliamo principalmente delle fasce più deboli della nostra società, gli anziani e le persone già colpite da patologie più o meno gravi. Ragionando su grandi numeri la proporzione di persone che possono aver bisogno di essere ricoverate sarebbe superiore ai posti letto a disposizione nelle strutture dedicate. L'importante quindi non è non ammalarsi: l'importante è non ammalarsi tutti nello stesso momento, evitando il sovraccarico del nostro Sistema Sanitario Nazionale (che è uno dei migliori al mondo) e guadagnando tempo prezioso per la sintesi di un vaccino. È in quest’ottica che si misura il nostro senso civico e il grado di civiltà del nostro paese: valutando quanto siamo in grado di prenderci cura dei più deboli.

L’Associazione MY ASD ha come mission principale quella di tutelare e valorizzare il territorio ma implicitamente anche chi vive, opera e lavora nello stesso. A seguito di diversi momenti di confronto con il Consiglio Direttivo della ASD MY ma anche con i referenti provinciali e regionali UISP, a cui l’associazione è affiliata, in adempimento alle finalità statuarie e in forza al DPCM dell’8 marzo 2020, l’associazione sospende tutte le attività in calendario fino a nuove disposizioni. Pur non entrando nel merito delle specifiche disposizioni messe in atto dal Governo, dalle Regioni e dai singoli territori ci sentiamo in dovere di raccomandare a tutti i soci di limitare gli spostamenti e ottemperare alle raccomandazioni espresse dal Ministero della Salute. L’associazione MY ASD perseguendo le sue finalità continuerà a promuovere il territorio attraverso i suoi canali di comunicazione social.

#iononesco