image

 

Domenica 13 novembre, dalle ore 14,30 ci sarà il Trekking Urbano, a cura dell’ADS Monesi Young e del Comitato Provinciale UISP di Imperia, una camminata dolce e libera adatta a tutte le età per scoprire insieme gli angoli più suggestivi della città; per il centro storico di Oneglia allo scoperta delle bellezze e delle curiosità del nostro centro.

“Le Vie dell’olio, Trekking Urbano lungo le antiche mura dei Doria” non significa solo un percorso gastronomico ma un modo di scoprire Imperia sotto diversi punti di vista, mettendo in relazione l’olio, nobile e antico prodotto con le radici storiche della città.

Il percorso terminerà in Via Monti, dove, dalle 17, ci sarà la presentazione di Christian Roccanti, famoso scrittore, storico ed esploratore, accademico e testimonial del GISM (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna), ex membro della commissione centrale pubblicazioni del CAI e delegato ligure dell’Accademia d’arte e cultura alpina che delizierà gli avventori con lo spettacolo “Libero di Vivere esplorazione e viaggio in Italia e nelle terre di confine intorno al mondo”, una serie di video alternanti a racconti sulle sue esperienze in Italia e in altre parti del mondo.

Il Trekking Urbano è realizzato in collaborazione e con il contributo della ConfCommercio di Imperia.

Cari soci,

l’emergenza sanitaria che sta interessando il nostro paese, e non solo, ci impone scelte non semplici e non sempre condivisibili. La portata e le caratteristiche di questo nuovo agente patogeno, COVID-19, mette a dura prova la nostra percezione di libertà e responsabilità verso il prossimo. Per quanto questa influenza abbia un basso tasso di letalità, la capacità di trasmissione del virus tra persone è molto più alta di tante altre specie simili, con il risultato che nonostante l’adozione di misure più o meno restrittive nelle prossime settimane continuerà a crescere in maniera esponenziale il numero dei contagiati. Per 9 persone su 10 sarà come un'influenza. Ma per 1 su 10 sarà potenzialmente grave o molto grave. Parliamo principalmente delle fasce più deboli della nostra società, gli anziani e le persone già colpite da patologie più o meno gravi. Ragionando su grandi numeri la proporzione di persone che possono aver bisogno di essere ricoverate sarebbe superiore ai posti letto a disposizione nelle strutture dedicate. L'importante quindi non è non ammalarsi: l'importante è non ammalarsi tutti nello stesso momento, evitando il sovraccarico del nostro Sistema Sanitario Nazionale (che è uno dei migliori al mondo) e guadagnando tempo prezioso per la sintesi di un vaccino. È in quest’ottica che si misura il nostro senso civico e il grado di civiltà del nostro paese: valutando quanto siamo in grado di prenderci cura dei più deboli.

L’Associazione MY ASD ha come mission principale quella di tutelare e valorizzare il territorio ma implicitamente anche chi vive, opera e lavora nello stesso. A seguito di diversi momenti di confronto con il Consiglio Direttivo della ASD MY ma anche con i referenti provinciali e regionali UISP, a cui l’associazione è affiliata, in adempimento alle finalità statuarie e in forza al DPCM dell’8 marzo 2020, l’associazione sospende tutte le attività in calendario fino a nuove disposizioni. Pur non entrando nel merito delle specifiche disposizioni messe in atto dal Governo, dalle Regioni e dai singoli territori ci sentiamo in dovere di raccomandare a tutti i soci di limitare gli spostamenti e ottemperare alle raccomandazioni espresse dal Ministero della Salute. L’associazione MY ASD perseguendo le sue finalità continuerà a promuovere il territorio attraverso i suoi canali di comunicazione social.

#iononesco