image

 

 

FINALBORGO E LA MAGIA DEL PASSATO

domenica 27 novembre h 08.00

Uno dei “Borghi più belli d’Italia”, dove si respira costantemente la magia del passato, è Finalborgo, un marchesato medioevale, che ha avuto origini dalla famiglia dei Del Carretto, dove storia, arte, cultura, sport e paesaggio si fondono armoniosamente. Una località ricercata dagli amanti del turismo alternativo: “verticale” che vede climbers appesi sulle splendide falesie calcaree, “orizzontale” per mountain bikers ed escursionisti immersi nella rigogliosa vegetazione del selvaggio entroterra finalese e per finire “sotterraneo” per speleologi incanalati nelle profondità del territorio.

Accederemo al borgo da Porta Testa, attraversando le cinta murarie, immergendoci subito tra palazzi ed edifici di grande pregio, per dare inizio alla nostra escursione dall’antica Strada della Regina, meglio conosciuta come Strada Beretta, che risale la dorsale del monte Becchignolo, posta tra le valli dei torrenti Pora ed Aquila, che delimitando il borgo stesso, vanno a riunirsi appena a valle delle antiche mura.

Un percorso ricchissimo di elementi di valore, un territorio di incredibile interesse naturalistico e storico, dove falesie, grotte, monoliti, vecchie cave, chiese, cripte e castelli completamente immersi in una rigogliosissima macchia mediterranea in abito autunnale, arricchiranno la nostra giornata.

Gironzoleremo in una delle più importanti aree carsiche della Liguria, un territorio ricco di cavità naturali abitate dall’uomo in epoca preistorica, dove la natura ha permesso la costruzione di ben pochi terrazzamenti e dove ritroveremo cave, ormai abbandonate, che ci raccontano di una passata attività estrattiva di Pietra del Finale.

Incontreremo antichi monumenti bizantini, romani, medioevali e preistorici immersi tra lecci, carpini, castagni …, avremo la fortuna di poter ammirare la Campanula isophylla, una specie protetta endemica del finalese, di gustare i frutti dei Corbezzoli in via di maturazione e di poter godere di splendidi panorami, che spaziano ad ovest fino all’isola Gallinara ed a Capo Mele.

INFORMAZIONI

Grado di difficoltà – E – Escursionistica – L’itinerario non presenta particolari difficoltà tecniche.

Ore 8.00 – Imperia Oneglia parcheggio Agnesi lato mare – spostamento con mezzi propri

Tempo di percorrenza – 6 ore circa + visite + soste

Ore 17.00 – orario indicativo di fine escursione

P.S. Rientrando al borgo, oltre a girovagare per i Caruggi, avremo la possibilità di andare a “curiosare e gustare” la golosissima settima edizione dell’esposizione “Cioccolato a Palazzo”, allestita per il weekend presso l’Oratorio de’ Disciplinati all’interno del complesso monumentale di Santa Caterina.

Escursione riservata ai soli tesserati MY – Monesi Young – costo tessera annuale € 20,00

Contributo spese organizzative € 10,00 e per ragazzi fino ai 18 anni € 5,00

CONSIGLI DELLE GUIDE MY

Bastoncini da trekking e scarponcini con buona suola e buoni calzettoni, pantaloni lunghi e abbigliamento da trekking possibilmente in tessuto tecnico con possibilità di ricambio, mantella impermeabile, macchina fotografica, tazza MY e borraccia con scorta di almeno un litro e mezzo d’acqua. Pranzo al sacco a cura dei partecipanti.
N.B. Ricordarsi di portare una torcia o la frontale con batterie cariche!!!

PRENOTAZIONI tramite cellulare e WhatsApp:
Mara Pedrazzi – 333.58.24.314 – Guida Ambientale Escursionistica iscritta Aigae
Barbara Campanini – 346.79.44.194 – Guida Ambientale Escursionistica iscritta Aigae

Pulisci&Cammina: Durante le escursioni ci impegniamo a pulire il percorso: ogni cambiamento comincia da un piccolo gesto di responsabilità

Cari soci,

l’emergenza sanitaria che sta interessando il nostro paese, e non solo, ci impone scelte non semplici e non sempre condivisibili. La portata e le caratteristiche di questo nuovo agente patogeno, COVID-19, mette a dura prova la nostra percezione di libertà e responsabilità verso il prossimo. Per quanto questa influenza abbia un basso tasso di letalità, la capacità di trasmissione del virus tra persone è molto più alta di tante altre specie simili, con il risultato che nonostante l’adozione di misure più o meno restrittive nelle prossime settimane continuerà a crescere in maniera esponenziale il numero dei contagiati. Per 9 persone su 10 sarà come un'influenza. Ma per 1 su 10 sarà potenzialmente grave o molto grave. Parliamo principalmente delle fasce più deboli della nostra società, gli anziani e le persone già colpite da patologie più o meno gravi. Ragionando su grandi numeri la proporzione di persone che possono aver bisogno di essere ricoverate sarebbe superiore ai posti letto a disposizione nelle strutture dedicate. L'importante quindi non è non ammalarsi: l'importante è non ammalarsi tutti nello stesso momento, evitando il sovraccarico del nostro Sistema Sanitario Nazionale (che è uno dei migliori al mondo) e guadagnando tempo prezioso per la sintesi di un vaccino. È in quest’ottica che si misura il nostro senso civico e il grado di civiltà del nostro paese: valutando quanto siamo in grado di prenderci cura dei più deboli.

L’Associazione MY ASD ha come mission principale quella di tutelare e valorizzare il territorio ma implicitamente anche chi vive, opera e lavora nello stesso. A seguito di diversi momenti di confronto con il Consiglio Direttivo della ASD MY ma anche con i referenti provinciali e regionali UISP, a cui l’associazione è affiliata, in adempimento alle finalità statuarie e in forza al DPCM dell’8 marzo 2020, l’associazione sospende tutte le attività in calendario fino a nuove disposizioni. Pur non entrando nel merito delle specifiche disposizioni messe in atto dal Governo, dalle Regioni e dai singoli territori ci sentiamo in dovere di raccomandare a tutti i soci di limitare gli spostamenti e ottemperare alle raccomandazioni espresse dal Ministero della Salute. L’associazione MY ASD perseguendo le sue finalità continuerà a promuovere il territorio attraverso i suoi canali di comunicazione social.

#iononesco