Alla Bassa di Sanson si incontrano (o dipartono a seconda del senso di provenienza) due carrarecce sterrate. Una in territorio italiano, a sud-est, volge lo sguardo all’Alta Valle Argentina e a tratti in vista della cresta del Saccarello. L’altra in territorio francese, a nord ovest, all’ubago, e tuttavia percorso dell’Alta Via dei Monti Liguri che scendendo dal Saccarello emigra in Francia per poi tornare sul confine a Sanson.
Percorrendo il tratto italiano, può capitarvi di alzare lo sguardo (ma solo in questo modo vi potrà capitare l’evento) e scoprire un piccolo fabbricato a mò di capanna ma con mura in solida pietra, da tempo adibito a Rifugio Alpino, ma ahinoi chiuso all’uso degli escursionisti di passaggio.
Molti scopriranno di essere passati più volte da quelle parti e non essersi mai accorti della sua esistenza.
Una piccola risorsa di accoglienza, ma utile al popolo dei camminatori delle grandi traversate (a piedi o in bicicletta) che passano da quelle parti.
Partendo dal Rifugio Realdo, il più vicino a questo, sviluppiamo una escursione nell’area ligure della terra brigasca, attraversando gli alpeggi frequentati da mandrie di pecore fino a qualche giorno fa e le abetaie, godendo dei colori del bosco che quest’anno hanno prolungato alla vista.
Al Rifugio Sanson (detto anche dell’Amicizia ..) sosta e spuntino al sacco: una occasione per ragionare sul suo destino futuro.
Scendiamo poi per altro versante per raggiungere infine Realdo dove organizzeremo insieme una abbondante spaghettata.

_________________________
PER MOTIVI ORGANIZZATIVI LE PRENOTAZIONI DEVONO ESSERE EFFETTUATE ENTRO E NON OLTRE GIOVEDI 15 Novembre

__________________________
INFO e PRENOTAZIONI
Giampiero De Zanet
Guida Ambientale Escursionistica
Cellulare e WhatsApp – 339 1183 146

__________________________
I CONSIGLI DELLA GUIDA
Abbigliamento MULTISTRATO possibilmente in tessuto TECNICO già dallo strato intimo, pantaloni lunghi, maglietta di ricambio a manica corta e lunga, giacca antivento, kway o mantella impermeabile, cappellino, guanti, borraccia con sufficiente scorta d’acqua.
Bastoncini da trekking consigliati per mantenere l’equilibrio, aiutare la stabilità in salita ed in discesa, migliorare il ritmo della camminata, fungere da supporto a garanzia di un miglior scarico articolare.
Spuntino al sacco a cura dei partecipanti

____________________________
SCHEDA TECNICA
Anello trekking
Lunghezza: 12 km ca.
Dislivello: 800 D+
Tempi soste comprese: 5 ore ca.
Difficoltà: escursionistica
Bollino blu MY – medio impegnativo

____________________________
PUNTO DI RITROVO E ORARI
domenica 18 novembre
ore 09.000, presso il Rifugio Realdo nel centro del borgo omonimo dell’Alta Valle Argentina
ore 09.30, partenza
0re 14.30, arrivo previsto al Rifugio Realdo

_____________________________
CONTRIBUTO SPESE ORGANIZZATIVE
Evento riservato ai tesserati MY (Tesseramento associativo annuale € 20,00)
l’escursione è confermata con un minimo di 5 partecipanti. L’escursione potrà essere rinviata, con comunicazione ai prenotati in funzione delle condizioni meteo-climatiche.
€ 15,00 compresa spaghettata
______________________________
PULISCI&CAMMINA: durante le escursioni ci impegnamo a pulire il percorso: ogni cambiamento comincia da un piccolo gesto di responsabilità

Cari soci,

l’emergenza sanitaria che sta interessando il nostro paese, e non solo, ci impone scelte non semplici e non sempre condivisibili. La portata e le caratteristiche di questo nuovo agente patogeno, COVID-19, mette a dura prova la nostra percezione di libertà e responsabilità verso il prossimo. Per quanto questa influenza abbia un basso tasso di letalità, la capacità di trasmissione del virus tra persone è molto più alta di tante altre specie simili, con il risultato che nonostante l’adozione di misure più o meno restrittive nelle prossime settimane continuerà a crescere in maniera esponenziale il numero dei contagiati. Per 9 persone su 10 sarà come un'influenza. Ma per 1 su 10 sarà potenzialmente grave o molto grave. Parliamo principalmente delle fasce più deboli della nostra società, gli anziani e le persone già colpite da patologie più o meno gravi. Ragionando su grandi numeri la proporzione di persone che possono aver bisogno di essere ricoverate sarebbe superiore ai posti letto a disposizione nelle strutture dedicate. L'importante quindi non è non ammalarsi: l'importante è non ammalarsi tutti nello stesso momento, evitando il sovraccarico del nostro Sistema Sanitario Nazionale (che è uno dei migliori al mondo) e guadagnando tempo prezioso per la sintesi di un vaccino. È in quest’ottica che si misura il nostro senso civico e il grado di civiltà del nostro paese: valutando quanto siamo in grado di prenderci cura dei più deboli.

L’Associazione MY ASD ha come mission principale quella di tutelare e valorizzare il territorio ma implicitamente anche chi vive, opera e lavora nello stesso. A seguito di diversi momenti di confronto con il Consiglio Direttivo della ASD MY ma anche con i referenti provinciali e regionali UISP, a cui l’associazione è affiliata, in adempimento alle finalità statuarie e in forza al DPCM dell’8 marzo 2020, l’associazione sospende tutte le attività in calendario fino a nuove disposizioni. Pur non entrando nel merito delle specifiche disposizioni messe in atto dal Governo, dalle Regioni e dai singoli territori ci sentiamo in dovere di raccomandare a tutti i soci di limitare gli spostamenti e ottemperare alle raccomandazioni espresse dal Ministero della Salute. L’associazione MY ASD perseguendo le sue finalità continuerà a promuovere il territorio attraverso i suoi canali di comunicazione social.

#iononesco