IMG_0650

 

TOUR ALTA VAL ARGENTINA

DOMENICA 22 GENNAIO 2017

Una giornata nella splendida valle Argentina percorrendo antichi sentieri e mulattiere che, prima della costruzione della strada carrabile, costituivano le uniche vie di comunicazione tra Triora, l’Alta Valle e la Terra brigasca. Un percorso suggestivo che parte dal borgo medievale di Triora, tra boschi un tempo addomesticati di castagno e piccoli agglomerati dimenticati (Bregalla e Creppo), dediti all’agricoltura e pastorizia fino a raggiungere la rocca di Realdo, oggi l’ultimo avamposto abitato tutto l’anno prima del confine di Stato. Straordinari panorami sulle imponenti falesie scavate dal torrente Argentina e i particolari sapori locali completeranno il viaggio in questa regione, oggi, selvaggia.

DETTAGLI ESCURSIONE
Da Triora (750m s.l.m.) si risale brevemente il borgo medievale verso la chiesa di S. Agostino. Uscendo dal paese si percorre un tratto della strada SP89 (Triora-Garezzo), da cui si apre il panorama sull’intero borgo. L’itinerario prosegue su sentiero in costa ai versanti del Monte Trono e Carmo del Corvo che si affacciano sulla Valle Argentina, immerso nei boschi di latifoglie costituiti prevalentemente da castagni e carpini neri. Attraversando il rio di Bregalla, si giunge in località Case Bondazzo, dove si prosegue verso la piccola frazione di Bregalla (810m s.l.m.). Proseguendo sulla mulattiera si raggiunge in breve il centro abitato di Creppo (785m s.l.m.). Da qui il sentiero sale velocemente il Monte Croce Castagna per poi ridiscendere verso la strada di fondo valle e infine giungere sul torrente Argentina, sotto l’imponente falesia su cui si erge il paese di Realdo. Una rapida ed emozionante salita dal torrente in cima alla rocca ci conduce nell’antico borgo brigasco (1030m s.l.m.) e a un invitante merenda al rifugio.
Dislivello: 800 m
Tempi percorrenza: 5.00 ore
Lunghezza: 13,00 km
Difficolta: Escursionistica
DESTINATARI
L’attività proposta è fruibile da chiunque abbia una minima preparazione fisica e voglia di stare in contatto con la natura (sconsigliato per bambini sotto 12 anni, over 80 o con problemi di salute). L’itinerario proposto non presenta particolari difficoltà tecniche, ma lo sviluppo chilometrico e il dislivello richiede impegno all’escursionista. In funzione delle capacità, interesse e voglia dei partecipanti l’itinerario può subire variazioni in difficoltà e lunghezza.
DETTAGLI LOGISTICI
Ritrovo ad Arma di Taggia (automuniti) alle ore 8.00 presso la stazione; compattamento auto e arrivo a Triora. Rientro nel primo pomeriggio previsto per le 16.00. È previsto per chi lo desidera un pasto caldo che organizzeremo insieme con l’aiuto del gestore Rifugio Realdo (panissa fritta e crostini al bruss, crema di zucca, polenta concia, tarte tatin, vino rosso, digestivi a base di erbe).
Per l’escursione è consigliabile dotarsi di: Scarponcini da montagna impermeabili, giacchetta impermeabile/giacca a vento, pantaloni lunghi, maglietta e calzini di ricambio, almeno 1 litro e mezzo di acqua, racchetta/e da trekking, cappellino, binocolo, macchina fotografica.
RIMBORSO SPESE ORGANIZZATIVE
Il costo per l’escursione è di euro 10,00 per gli adulti e di euro 5,00 per i ragazzi sotto i 18 anni
Per il pranzo è previsto un contributo di euro 10,00
Evento riservato ai soci MY (costo tessera euro 20,00)
INFO
Per info e prenotazioni contattare
Matteo Serafini
+39 333 6853041
NB: è richiesto un minimo di cinque partecipanti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi