Da Castellar al Grand Mont alla ricerca delle splendide Peonie

Il “Grand Mont”, come lo chiamano i francesi, la vetta delle Alpi Liguri più vicina al mare, formata da imponenti versanti rocciosi dominati da antichi calcari del Giurassico, con i suoi 1378 m di altitudine si affaccia a soli 6 km dalla costa subito alle spalle di Ventimiglia e Menton. La cresta di confine italo francese si propone con una delle montagne più panoramiche dell’intero arco costiero ligure e provenzale che, proprio per questa posizione privilegiata, ne fa un vero balcone panoramico a 360° sulle Alpi Liguri e Provenzali, sul Mercantour, nonché sul tratto di costa tra Bordighera e Saint Tropez.

Quest’anno l’ascesa al monte di confine ha inizio dal versante francese nelle vicinanze di Castellar, un piccolo borgo della Terra Mentonasca con vista mare arroccato in collina.
Si guadagna subito quota su un primo tratto di salita decisa con diversi tornantini su fondo ghiaioso, ma fortunatamente il sentiero propone alcuni tratti meno acclivi dove riprendere fiato. Si passa nei pressi di alcune vecchie postazioni militari francesi, edificate su un costone roccioso e si attraversano verdi terrazzamenti e pascoli alternati a pinete fino a raggiungere la cappelletta posta sul Col de St. Bernard.
Dopo un tratto pietroso, il sentiero diventa più dolce con fondo naturale e, dopo essere transitati in un bosco, si esce nei pressi di uno stradone con begli spunti panoramici su Menton, che ci porta fin sulla zona di crinale, che fa da confine tra Italia e Francia, come testimoniano i numerosi cippi di confine presenti.
Si percorre un tratto di strada militare, che passa davanti a delle casermette diroccate e si guadagna la sommità della montagna, raggiungendo la cima e l’anticima del Monte Grammondo, entrambe sovrastate da una croce.
Qui si possono incontrare pecore e capre selvatiche che pascolano tra i cespugli e, dalla metà di maggio, sia sulla vetta che nell’ultimo tratto, si può ammirare la stupenda fioritura della Peonia officinalis, uno dei fiori più rari della nostra regione, che nella nostra provincia fiorisce solo in due località, sul Monte Grammondo e sotto il Monte Toraggio e Pietravecchia e che spicca per il suo colore acceso.
Dopo la meritata pausa pranzo in vetta, ritorneremo al punto di partenza della nostra escursione, per raggiungere in pochissimi minuti la bella piazzetta di Castellar e, per chi vorrà, godersi una meritata bevanda fresca.

INFO E PRENOTAZIONI – Cellulare e WhatsApp:
Mara Pedrazzi – Guida Ambientale Escursionistica iscritta Aigae – 333.58.24.314
Barbara Campanini – Guida Ambientale Escursionistica iscritta Aigae – 346.79.44.194

DESTINATARI
L’itinerario proposto non presenta particolari difficoltà tecniche, ma il notevole dislivello altimetrico nonché la lunghezza dell’intero percorso richiedono impegno costante all’escursionista.
SCHEDA TECNICA
Motivi d’interesse  – naturalistico, paesaggistico, storico
Grado di difficoltà – Escursionistico
Località di partenza ed arrivo – strada per Castellar
Altitudine massima raggiunta – 1378 m
Dislivello – 1100 mt circa
Tempo di percorrenza – 7 ore circa + soste

DATI LOGISTICI
Ore 7.45 – ritrovo Imperia Oneglia parcheggio Agnesi – spostamento mezzi propri
Ore 8.00 – partenza per Castellar – autostrada uscita Mentone – RD 2566 direzione nord per Sospel
Ore 9.00 – orario previsto di inizio escursione
Ore 18.00 – orario indicativo di fine escursione

CONSIGLI DELLE GUIDE MY
Vivamente consigliati i bastoncini da trekking. Scarponcini con buona suola e buoni calzettoni. Abbigliamento a strati: pantaloni lunghi e abbigliamento da trekking leggero possibilmente in tessuto tecnico, maglietta di ricambio, giacca, cappellino, occhiali da sole, crema protettiva, mantella impermeabile o kway, macchina fotografica, tazza MY e borraccia con almeno ad un litro e mezzo d’acqua.
Pranzo al sacco a cura dei partecipanti.

PULISCI & CAMMINA
Durante le escursioni ci impegniamo a pulire il percorso … ogni cambiamento comincia da un piccolo gesto di responsabilità.

CONTRIBUTO SPESE ORGANIZZATIVE
Escursione riservata ai soli tesserati MY – Monesi Young – costo tessera annuale € 20,00
Contributo spese organizzative € 10,00 e per ragazzi fino ai 18 anni € 5,00

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi